Diritto Zero vuole animare una comunità
che discute sulla diffamazione e sui suoi effetti.
Non un girone dantesco di dannati, ma un luogo di consapevolezza
e di denuncia. Di reazione mediatica.

Ramadan, le cinque preghiere in onda a RADIO DIRITTOZERO

Data: luglio 19th, 2013 | Autore: | Nessun commento »

MILANO / Sono passi significativi nelle pratiche di informazione e comunicazione di un Paese che, come tutto il mondo, è già profondamente cambiato. Radio Dirittozero, infatti, è la prima radio in Italia a trasmettere l’Adhan, la preghiera per eccellenza dei musulmani, che scandirà l’inizio del Ramadan. In Europa solo Channel Four offre lo stesso servizio.

E’ indubbiamente un segno di apertura alla diversità e di rispetto delle identità. Un rispetto e un riferimento preciso al Ramadan che ha pubblicamente sottolineato anche papa Francesco nella recente visita a Lampedusa, auspicando “ricchi frutti spirituali”.

“Ci nutriamo delle ricchezze culturali e non temiamo la diversità religiosa, per quanto poi ci sia poco di diverso tra due religioni che prevedono seppur in forme diverse il digiuno come momento di alta spiritualità e purificazione – afferma Luca Bauccio, avvocato esperto di diritti umani e fondatore della radio – Guardiamo a tutto questo da un punto di vista laico: una società libera non può permettersi nè di demonizzare nè di ignorare il vento che arriva dal mondo. Noi mettendo il onda cinque volte al giorno (QUI SITO DELLA RADIO) il rituale richiamo non facciamo altro che accorgerci degli altri, dei loro diritti, della ricchezza della loro cultura e della bellezza della loro dimensione spirituale, che è fatto sociale, umano e quindi giuridico”.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.


Le vignette per RADIO DIRITTOZERO di Davide Caridi

Data: luglio 2nd, 2013 | Autore: | Nessun commento » fumetto vignetta1 said-chaibi-by-davide-caridi nazioni-cadenti-davide-caridi-300dpi

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.


Ascolta RADIO DIRITTOZERO. LA RADIO DALLO ZERO IN POI.

Data: maggio 27th, 2013 | Autore: | Nessun commento »

Tutti i giorni su www.dirittozero.it

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.


Acquista il DVD “AL QAEDA! AL QAEDA! COME FABBRICARE IL MOSTRO IN TV”

Data: ottobre 13th, 2012 | Autore: | Nessun commento »

Per acquistare il dvd del docufilm sulla disinformazione in Italia al prezzo speciale di euro 10,00 spese incluse SCRIVETE a primonondiffamare@libero.it oppure a docufilm@dirittozero.tv  e lasciate tutti i vostri dati necessari per il recapito del dvd
il dvd verrà recapitato direttamente a casa!

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.


Al Qaeda! Al Qaeda! Come fabbricare il mostro in tv.

Data: settembre 10th, 2012 | Autore: | Nessun commento »

 

“Benvenuti sul palcoscenico della democrazia. Al Qaeda! Al Qaeda! Come fabbricare il mostro in tv.” DirittoZero Production presenta il film-documentario tratto dal libro “Primo, non diffamare” di Luca Bauccio. Regia di Giuseppe Scutellà.

Il capo della cellula italiana di Al Quaeda. La presidente di seggio mascherata per motivi religiosi. Il presidente della più grande psico-setta mai esistita. Il ripetitore Wind che si trasforma in un pericoloso minareto. Le abitudini sessuali di Maometto assimilate all’Olgettina. Il padre che vuole uccidere la figlia in coma. Non sono assurdità. Non sono personaggi cinematografici. Sono le storie che giorno dopo giorno la stampa, la televisione e la politica raccontano agli italiani. Senza ritegno per la verità delle cose. Senza rispetto per le persone che sono coinvolte. Che cosa succede nella vita di un innocente quando viene accusato di reati infamanti da un giornale? Come riesce a difendere la propria reputazione in un’aula giudiziaria? Come funziona l’industria della diffamazione e come ci si difende dai suoi prodotti? Il documentario di Giuseppe Scutellà, sfruttando l’esperienza giudiziaria di Luca Bauccio, che si occupa da anni di diffamazione, getta un po’ di luce su ciò che accade sull’altra faccia del mondo della diffamazione. Quella abitata dagli offesi e da chi ha provato a difendersi.

I protagonisti: Beppino Englaro, Youseff Nada, Angela Lano, Hamza Piccardo, Vito Carlo Moccia, Alì darwish, Rassmea Salah, Usama El Santawy e tanti altri ancora.

Con la collaborazione alle riprese di Alessandro M. Naboni e Tarik Sefiani.
Producer: Rosamagda Taverna
Graphic designer : Davide Genco

Guarda il trailer alta risoluzione su YouTube : http://www.youtube.com/watch?v=MlwI1mOfuWI

Pagina Facebook Ufficiale : http://www.facebook.com/pages/Al-Qaeda-Al-Qaeda-Come-fabbricare-il-mostro-in-tv/148188251988296

 

 

 

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.


Campagna Contro La Pubblicita’ Helios

Data: giugno 7th, 2012 | Autore: | Nessun commento »

COMUNICATO STAMPA:

Il Comitato di Controllo per la pubblicità ha ingiunto la sospensione della pubblicità Helios, in quanto in violazione delle convinzioni morali, civili, religiose e della dìgnità della persona, così come regolamentate dall’articolo 10 del Codice di autodisciplina della comunicazione commerciale.

Secondo il Comitato di Controllo la pubblicità “rappresenta un’evidente offesa alle diverse convinzioni religiose dei cittadini”.

“La decisione del Comitato di Controllo è un fatto importantissimo – ha commentato l’Avvocato Luca Bauccio, difensore dell’associazione Media&Diritto, che aveva depositato nei giorni scorsi un esposto contro la pubblicità della Helios – in quanto riconosce una giusta tutela al diritto all’identità religiosa. Non si tratta di censura ma di rispetto, un rispetto che è dovuto ai sensi dell’articolo 2 della Carta Costituzionale e che rappresenta condizione necessaria per l’affermazione e lo sviluppo della personalità degli individui all’interno delle formazioni sociali. La vendita di un prodotto non può giustificare la provocazione, l’offesa e soprattutto la mercificazione dell’identità religiosa. La rappresentazione di soggetti di vari credenze prostrati con degli abiti tipici e negli atteggiamenti usuali della preghiera di fronte ai pannelli fotovoltaici Helios, ha rappresentato un’offesa gratuita ed ingiustificata”.

La campagna pubblicitaria aveva sollevato varie proteste tra cui un’iniziativa su Facebook (http://www.facebook.com/events/399716603406732/) che ha raccolto centinaia di adesioni in pochi giorni fra credenti e non, in difesa del diritto all’identità e al rispetto delle persone.

Media&Diritto.

21-05-2012


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.


Presentazione di Primo, non diffamare con Antonello Piroso e Roberto Deriu

Data: aprile 22nd, 2012 | Autore: | Nessun commento »

Un estratto di foto e video della presentazione del libro, tenutasi a Roma il 16 aprile 2012, con Antonello Piroso e Roberto Deriu.

Youtube : Presentazione Primo, non diffamare di Luca Bauccio – Feltrinelli, Roma

 

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.


Presentazione del libro “Primo, non diffamare” al Circolo Arci

Data: aprile 16th, 2012 | Autore: | Nessun commento »

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.


Presentazione del libro “Primo, non diffamare” a Roma

Data: aprile 3rd, 2012 | Autore: | Nessun commento »

Invito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lunedì 16 aprile 2012, alle ore 18.00, presso la Feltrinelli di Roma (Via del Babuino 39/40), presentazione del libro “Primo, non diffamare” di Luca Bauccio. Partecipano Antonello Piroso, giornalista, conduttore La7 e Roberto Deriu, giornalista, direttore della rivista politica “Chimera” e Presidente della Provincia di Nuoro. Interverrà l’autore.


 

 

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.


Primo, non diffamare a Barletta, ospiti dell’Associazione La Tana

Data: marzo 22nd, 2012 | Autore: | Nessun commento »

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=344637078911093&set=a.308259725882162.69346.305820342792767&type=1&theater

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.